Il calciomercato Bologna in fase di decollo

Il Bologna si appresta al primo torneo di Serie A dell’era americana. La nuova società, dopo aver riportato nella massima serie il glorioso vessillo felsineo, si è già messa all’opera per mettere a disposizione del tecnico Delio Rossi un organico in grado di assicurare una tranquilla navigazione nelle acque spesso agitate del maggiore torneo tricolore. Come è del resto giusto per un sodalizio glorioso, che vanta al suo attivo ben sei scudetti.

I primi acquisti

Dopo un periodo di relativa calma, Pantaleo Corvino ha iniziato a porre le basi per una stagione, quella 2015-16, che i tifosi si augurano possa essere di assestamento. Il primo acquisto stagionale è stato quello del promettente Luca Rizzo, centrocampista classe 1992 prelevato dalla Sampdoria.

Nel torneo appena concluso, ha segnato una rete in 15 presenze alle dipendenze di Mihajolovic, mostrando ampi margini di miglioramento che ora il club emiliano vorrebbe capitalizzare.

Il calciomercato Bologna ha poi fatto registrare una ulteriore accelerazione con l’acquisto di Mirante, il portiere che si è appena svincolato dal Parma.

Trovato anche l’accordo con la Fiorentina per Josip Ilicic, sloveno per il quale il club felsineo pagherà la cifra di sette milioni, anche se resta lo scoglio relativo all’ingaggio, con il giocatore fermo sulla richiesta di un quadriennale da un milione di euro all’anno.

Un ostacolo che dovrebbe comunque essere presto rimosso, consegnando a Delio Rossi un giocatore in grado di fare la differenza in avanti.

calciomercato-bologna
Cosa attendersi nei prossimi giorni

Se gli affari relativi a Mirante e Ilicic sono già stati conclusi, Corvino continua ad operare alla ricerca di possibili occasioni in grado di puntellare la rosa e dare un senso più compiuto al Bologna calciomercato. 

Molto frequenti i contatti con la Sampdoria, in un verso e nell’altro. Se è infatti ritornato alla base il centrocampista Krsticic, il Bologna sembra ormai vicinissimo a Duncan e continua a monitorare la situazione relativa a Stefano Okaka.

Il possente attaccante ex romanista è visto come l’ariete in grado di fare da punto di riferimento per tutto il gioco d’attacco e non è da escludere che alla fine la trama intessuta dal direttore sportivo possa portare ad una fumata bianca.

Il ghanese dovrebbe invece essere ad un passo, sulla base di 6,5 milioni di euro, una cifra molto importante che testimonia la fiducia del Bologna.

Altre voci che continuano a caratterizzare il mercato del Bologna sono quelle relative a Lorenzo Crisetig, regista di proprietà dell’Inter, nell’ultimo anno coinvolto nella retrocessione del Cagliari. Sul centrocampista c’è però da registrare il concomitante interesse di Fiorentina e Sassuolo, con i viola che potrebbero decidere di farne il sostituto di Pizarro.

Corvino continua comunque a monitorare la situazione, convinto di poter portare il giocatore sotto le due torri, per farne il fulcro del centrocampo petroniano.

Infine il capitolo relativo a Puscas, altro talento nerazzurro che sembra aver attratto molto interesse. In questo caso va però registrato come l’Inter non voglia perdere il controllo del giovane attaccante e accetti di conseguenza soltanto operazioni con il diritto di riacquisto, ipotesi che sta frenando molti corteggiatori.